Kristine Kvitka

BIOGRAFIA

"Bisogna dire che la pittrice Kristine Kvitka (1983) ha dedicato tutta la sua vita alle belle arti. Già nella prima infanzia uno dei suoi passatempi preferiti era il disegno, cosicché i genitori decisero di portare la bambina al circolo di disegno "Castello dei Pionieri" di Riga (ora Castello degli Studenti). Per due anni ha frequentato la Scuola Elementare di arti applicate a Riga (1994 - 1995), prima di cambiare istituto e proseguire il percorso formativo alla Rozentala Jana Rigas High Art School (1995 - 2003), conseguendo il diploma con un lavoro dal titolo "Melancholia" (curato da Aija Jurjane). La logica conseguenza del tipo di educazione ottenuta al liceo è stata quella di frequentare l'Accademia di Belle Arti di Riga, con indirizzo Pittura. Natura e urbano, con i loro elementi, attirano sempre l'attenzione della pittrice Kristine Kvitka.Quasi con gli occhi dell’ osservatore, lei mostra i luoghi che hanno lasciato delle impronte indelebili, tuttavia escludendo le igure umane dai propri dipinti. Durante il corso di laurea triennale all’ Accademia di Belle Arti lettone (2003 - 2007) l’artista, nel suo lavoro creativo, si è concentrata sul genere della natura morta, interpretandolo con tocchi pittorici liberi e fugaci, come se si ispirasse all’impressionismo di Vincent Van Gogh. Una passaggio essenziale nella sua opera creativa sono stati i quattro mesi di studio trascorsi all’Accademia di Belle Arti di Lecce (2006/2007), al termine dei quali Kristine Kvitka ha completato il suo lavoro di tesi dal titolo "Negroamaro" (a cura di Uno Danilevskis). Quest’opera era ispirata al paesaggio tipico pugliese ed enfatizzava qualitativamente il chiaroscuro, pur mantenendo le sensazioni del paesaggio mediterraneo.

 

Biography

"I must say that the painter Kristine Kvitka (1983) has devoted his entire life to the fine arts . Already in early childhood one of his favorite pastimes was drawing, so his parents decided to take the child to circle drawing " Castle of the Pioneers " Riga ( now Castle of Students .) For two years he attended the elementary school of applied arts in Riga ( 1994-1995 ) , first to institute change and continue the training at Rozentala Jana Rigas High Art School ( 1995-2003 ) , graduating with a work entitled "Melancholia " ( edited by Aija Jurjane .) the logical consequence of the type of education obtained in high school was to attend the Academy of Fine Arts in Riga, with address Painting . nature and urban with their elements , always attract the attention of the painter Kristine Kvitka.Quasi through the eyes of ' observer , she shows the places that have left indelible imprints , however, excluding the human igure from their paintings. During the three-year Bachelor 'Academy of Fine Arts of Latvia (2003 - 2007) the artist in his creative work , focused on the genre of still life , interpreting it with free pictorial touches and fleeting , as if it was inspired by Vincent Van Gogh Impressionism an essential step in his creative work were the four -month study period spent at the Academy of Fine Arts in Lecce (2006/2007) , after which Kvitka Kristine completed her thesis entitled " Negroamaro " (edited One of Danilevskis .) This work was inspired by the typical landscape of Puglia and emphasized the quality of the light and shade , while maintaining the feel of the Mediterranean landscape

 

 

 

/

Galleria Pisarro c.f. PSRGNN59S30L736W • Privacy police • sito sviluppato da  Studio dmzdesign

JoomSpirit

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso Per avere informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, controlla la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.