Pietro Dente

BIOGRAFIA

Pietro Dente, nato a Padova nel 1977 e laureatosi al D.A.M.S. di Bologna nel 2003, è un giovane artista che ha dimostrato sin dagli anni ’90 una forte e singolare personalità artistica in una carriera ricca di esposizioni, con ampio successo e consensi da parte dei numerosi visitatori, tra cui: Mondi Paralleli, Venezia, 2009; Astrarti, Padova, 2009; Galleria Spagnoli, Firenze, 2008; Riciclarti, Padova, 2008; Galleria III Millennio, Venezia, 2008; Galleria Maison d’Art, Padova, 2007; SilentARTmovies, Aosta, 2007; God is a Tree Not a T.V., Brisban, Australia, 2007; Sex Art 2, Milano, 2006; Art Gallery Ripustus, Hameenlinna, Finlandia, 2005; World Wide Artists Gallery, Roma, 2005; Galeria da Aplasc, Ilha de Santa Catarina, Brasile, 2005; Corpi Contusi, Bologna, 2004; Mullan Gallery, Belfast, Irlanda del nord, 2003; Galleria Civica d'Arte Contemporanea di Suzzara, Mantova, 2001.

L’esito del suo costante studio, delle sue ricerche, dimostra una capacità tecnica straordinaria, poiché nei suoi dipinti vi è la congiunzione degli opposti: impressionismo ed astrattismo, surrealismo e Pop art.
Negli sfalsamenti di piani le forme sono racchiuse da linee luminose che risaltano dai colori accesi dello sfondo, attraverso la lucentezza e trasparenza di un materiale come il plexiglas che determina un vivo dinamismo delle immagini che scorrono come proiezione di un film. Attraverso queste affascinanti visioni il nostro sguardo si perde in uno spazio di sogno in cui realtà oggettiva e soggettiva si fondono in un vortice di sensazioni del nostro stato psichico. Ecco perché la pregiata pittura dell’artista Pietro Dente ci suscita meraviglia e c’incanta: essa sfugge al controllo seguendo le impressioni che avvertiamo ed è un mixage culturale di differenti stili e tecniche nel tripudio di luci e colori vividi che rendono vitali le opere d’arte.
Traspare nei suoi paesaggi l’atavico dialogo tra l’uomo e la misteriosa natura, cercando nuovi dati figurali in cui il segno grafico esalta una nuova concezione di spazio: è un’altra realtà interiore, oltre l’immagine del reale che il nostro artista intende raccontare.

Carla D’Aquino

 

Biography

Pietro Dente, born in Padua in 1977 and graduated from DAMS Bologna in 2003, is a young artist who has shown since the 90s a strong and unique artistic personality in a career full of exhibitions, with great success and acclaim from many visitors , including: Parallel Worlds , Venice, 2009 , Astrarti , Padua, 2009; Spaniards Gallery , Florence, 2008; Riciclarti , Padua, 2008; third Millennium Gallery , Venice, 2008; Gallery Maison d'Art , Padua, 2007; SilentARTmovies , Aosta, 2007; God Is A Tree Not a TV, Brisban , Australia, 2007; 2 Sex Art , Milan, 2006; Art Gallery Ripustus , Hameenlinna , Finland, 2005; World Wide Artists Gallery , Rome, 2005; Galeria from Aplasc , Ilha de Santa Catarina, Brazil , 2005; bruised bodies , Bologna, 2004; Mullan Gallery, Belfast , Northern Ireland , 2003; Galleria Civica d'Arte Contemporanea Suzzara , Mantova, 2001.

The result of his constant study, his research shows an extraordinary technical ability , as in his paintings there is a conjunction of opposites : abstract and impressionism , surrealism and pop art .
In the offsets of planes forms are enclosed by bright lines that stand out from the bright colors of the background, through the gloss and transparency of a material such as Plexiglas that determines a living dynamism of images that flow like a film . Through these fascinating visions our gaze is lost in a dream space in which objective and subjective reality come together in a whirlwind of sensations of our mental state . That's why the fine painting by the artist Pietro Tooth c'incanta and there is hardly surprising : it is beyond the control according to the impressions that we experience and it is a cultural musical mixes of different styles and techniques in the blaze of lights and vivid colors that make viable the works ' art .
Evident in his landscapes the ancestral dialogue between the man and the mysterious nature , seeking new data figural in which the graphic highlights a new concept of space is another inner reality beyond the image of reality that our artist intends to tell.

Carla D’Aquino

 

 

 

 

/

Galleria Pisarro c.f. PSRGNN59S30L736W • Privacy police • sito sviluppato da  Studio dmzdesign

JoomSpirit

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso Per avere informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, controlla la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.