Emanuele Racca

BIOGRAFIA

Nato a Torino il 13 Gennaio 1972. Ho conseguito il diploma di laurea in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara (Ms). La mia arte si è sviluppata in contemporaneo con lo studio e l’ammirazione di artisti quali: Alberto Burri, Antoni Tapies, Yves Klain, Duchamp, Piero Manzoni,Giulio Paolini,Joseph Kosuth con particolare attenzione al suo testo Arte dopo la filosofia. Da qui una pittura materico concettuale. In tre parole Arte, Carne, Anima. In un testo ho scritto:Rifletto la mia Arte, rifletto ciò che faccio, rifletto ciò che sono,e qui aggiungo, perciò dipingo. Dipingo quasi per sfogo spinto da una esigenza oserei dire carnale di manipolare ed esprimere la materia pittorica stessa.. In essa rifletto sul mio essere artista e pittore ma anche sul mio essere uomo contemporaneo.E’ una operazione introspettiva e concettuale ma che, quasi per contraddizione , da vita ad opere profondamente “terrene “,quasi tattili per la loro struttura materica. Una materia dinamica, che vive la sua fisicità. Potrei definirmi un artista cannibale. Dipingo la mia pittura come il cuoco cucina una sua ricetta. Utilizzo per tavolozza una padella da cottura. In essa amalgamo paste pittoriche che a loro volta invadono la tela ricoprendola come una “pelle”.

Biography

Born in Turin on January 13, 1972 .
I obtained my bachelor's degree in painting at the Academy of Fine Arts in Carrara ( Ms) . My art has developed into contemporary with the study and admiration of artists such as Alberto Burri, Antoni Tapies , Yves Klain , Duchamp, Piero Manzoni, Giulio Paolini, Joseph Kosuth , with particular attention to his text Art after Philosophy . From here a conceptual painting material .
In three words Art , Meat, Soul. In an article I wrote, I ponder my art , I ponder what I do and think what they are, and here I add , so I paint . I paint almost driven by a need to vent dare I say carnal manipulate and express the same pictorial material .. In it I reflect on my being an artist and painter but also on my man contemporaneo.E be ' an introspective and conceptual operation but which, almost by contradiction , creates works deeply " earthly " , almost tactile material for their structure . A matter dynamics , which lives its physicality. I could call myself an artist cannibal. I paint my painting as the chef cooking a recipe . Using a palette for skillet cooking. In it amalgamate pictorial pastes which in turn invade the canvas covering it as a "skin" .

 

 

 

 

/

Galleria Pisarro c.f. PSRGNN59S30L736W • Privacy police • sito sviluppato da  Studio dmzdesign

JoomSpirit

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso Per avere informazioni sui cookie che utilizziamo e come eliminarli, controlla la nostra privacy policy.

Accetto i cookie da questo sito.